Come Passare da Windows Xp a Windows 8 o 8.1 e non solo

The following two tabs change content below.

Gianni M.

Sono da sempre uno smanettone… Ormai non più in erba, ma sempre desideroso di conoscere, scoprire, ogni cosa che abbia a che fare con tecnologia e dintorni.

Da_XP_a_Windows_8Ormai tutti gli utilizzatori di Windows Xp sanno che dall’8 Aprile non saranno rilasciati più aggiornamenti, quindi in questo articolo vedremo quali possibilità abbiamo per passare da Windows Xp a Windows 8 o 8.1.

Dopo anni di onorato servizio è ora di sostituire il nostro amato Windows Xp, pena essere in balia di hacker, worm, virus e quant’altro. Se minimizzate pensando che siano scenari apocalittici che non si avvereranno mai preparatevi a ricredervi: anche se potrà sembrarvi che tutto funziona normalmente i vostri dati non saranno più al sicuro e potenzialmente qualcuno potrebbe utilizzarli a suo uso e consumo.

Se amate il rischio e preferite tenervi il vostro caro Xp, vi facciamo tanti auguri, altrimenti vediamo come passare a Windows 8 senza sostituire l’hardware del nostro Pc (nei limiti del possibile quantomeno).

Vediamo, quindi, quali sono le possibilità a nostra disposizione:

  • Acquistare un nuovo pc, notebook o netbook: se siete qui probabilmente è proprio quello che non volete, ma se le soluzioni successive non dovrebbero essere soddisfacenti potrebbero interessarti le migliori offerte di Amazon.it
  • Installare Windows 8 ottimizzandolo per le risorse esigue di un vecchio computer
  • Installare una versione “alleggerita” di Windows 8: consigliata per macchine con scarse risorse
  • Cambiare sistema operativo, passando a Linux: per saperne di più leggi questo articolo al riguardo.

Ovviamente, se si vuole fruire a pieno delle potenzialità del nuovo sistema operativo di casa Microsoft non saranno sufficienti i requisiti minimi di sistema dichiarati (identici per Windows 8 e Windows 8.1):

  • Processore: 1 GHz o superiore con supporto per PAE, NX e SSE2.
  • RAM: 1 GB (32 bit) o 2 GB (64 bit).
  • Spazio su disco rigido: 16 GB (32 bit) o 20 GB (64 bit).
  • Scheda grafica: Microsoft DirectX 9 con driver WDDM.

Per accedere al Windows Store sarà necessario uno schermo dalla risoluzione minima di 1024×768, ma se volete visualizzare l’elenco completo dei requisiti vi consiglio di dare un’occhiata alla pagina ufficiale.

E’ molto probabile che sarà più conveniente optare per l’installazione della versione a 32 bit che ha bisogno di meno risorse.

Aggiornamento Hardware

La licenza di Windows 8, a meno di non installare una versione piratata (cosa sconsigliata per motivi di sicurezza in primis e per possibili sanzioni nel caso di macchine usate in ambito professionale) e poter utilizzare il proprio hardware senza modifiche e aggiornamenti è la cosa migliore, soprattutto per il proprio portafogli, ma a volte potrebbe essere inevitabile valutare tra un upgrade di una vecchia macchina o l’acquisto di una nuova.

Vediamo quali potrebbero essere convenienti:

  • Potrebbe essere utile aggiungere un banco di memoria aggiuntivo o, nel caso avessimo a disposizione un unico alloggiamento per le schede di memoria Ram, la sostituzione del banco di memoria: nonostante quanto riportato nei requisiti minimi è sicuramente consigliabile installare 2 Gb per la versione a 32 bit e 4 Gb per quella a 64 bit (almeno se decideremo di optare per una versione “standard” di Windows. Acquista una nuova memoria Ram su Amazon risparmiando fino al 30%
  • Sotituire il processore potrebbe essere molto costoso e, quindi, sconsigliato, ma a patto di avere una cpu avente i requisiti minimi richiesti, potreste ottenere un miglioramento di prestazioni addirittura maggiore sostituendo il vostro vecchio Hard Disk con un disco allo stato solido (in inglese Solid State Disk). Acquista una nuovo SSD su Amazon risparmiando fino al 60%.

Altri aggiornamenti dell’hardware potrebbero essere troppo dispendiosi, soprattutto se li aggiungiamo al costo della licenza.

Conclusioni

Per molti la fine della carriera di Windows Xp arriva come un fulmine a ciel sereno. Se per qualche motivo recondito non vi connettete ad Internet con il vostro Xp tenetevelo stretto, altrimenti dovrete cambiare. Per molte aziende con un parco macchine datato questo comporterà sicuramente una spesa importante: l’acquisto della nuova licenza di Windows per iniziare oltre ad altre eventuali licenze aggiuntive per software non più supportati. Per gli utenti non professionali il disagio sarà comunque forte, ma in ogni caso cercheremo di darvi supporto.

L’articolo ti è piaciuto? Condividilo con chi vuoi attraverso il tuo social network preferito usando la barra a sinistra.

Hai testato altri metodi? Hai bisogno di aiuto? Condividi con noi la tua esperienza lasciando un commento!