Stampanti Laser e Fotopiatrici: Toner Cancerogeno – Come Proteggersi

The following two tabs change content below.

Gianni M.

Sono da sempre uno smanettone… Ormai non più in erba, ma sempre desideroso di conoscere, scoprire, ogni cosa che abbia a che fare con tecnologia e dintorni.

printerDa molto tempo è diffusa la voce del “Toner Cancerogeno”. Effettivamente esistono degli studi che confermano che potrebbe agevolare lo sviluppo di tumori. Inoltre è provato che in persone predisposte possa indurre allergie con conseguenti problemi a carico delle vie respiratorie, eruzioni cutanee o addirittura shock anafilattico.

Vediamo insieme quali sono le migliori pratiche per ridurre al minimo i potenziali rischi per la salute e permetterci di utilizzare stampanti laser e fotocopiatrici in sicurezza.

Premessa

Ormai si sa, quotidianamente siamo a contatto con agenti che possono indurre, nel lungo periodo, l’insorgenza di tumori. Non essendo un medico non entrerò nel merito della materia, ma mi limiterò a rimandarvi alla fonte non volendo rischiare imprecisioni o allarmismi vista la delicatezza dell’argomento che mi trovo a trattare.

Non essendo un medico o un chimico mi sono affidato al web per reperire informazioni e quel che ne ho tratto è che il toner non è ufficialmente cancerogeno nel senso stretto del termine, ma il colorante nero (carbonato) è stato dichiarato cancerogeno per gli animali (dopo test di laboratorio sui ratti) e possibile cancerogeno per l’uomo. Un’ottima spiegazione al riguardo l’ho trovata all’interno di questo documento dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, di cui vi consiglio la lettura o l’ottimo documento della Suva (il principale assicuratore svizzero per gli infortuni sul lavoro)

Per quanto riguarda, invece, le altre pericolosità, secondo Symantec, il contatto con la pelle e mucose del toner può causare irritazioni o, addirittura, severe allergie in persone predisposte. A questo riguardo è bene sapere che il toner può contenere diversi elementi chimici come titanio, cobalto, nichel, cromo, zinco, stronzio, zirconio, cadmio, stagno, tellurio, tungsteno, tantalio e piombo, ferro, mercurio e molti di essi o i loro composti possono essere tossici. Alle volte la composizione del toner può contenere Timerosal, un conservante contenente mercurio molto usato, soprattutto in passato, anche dall’industria farmaceutica, ma che è stato molto discusso per la sua possibile tossicità.

Ma i pericoli non sono solo nella composizione del toner, ma anche nel funzionamento stesso delle stampanti laser e fotocopiatrici. Infatti, queste nel normale funzionamento emettono polveri sottili costituite per la maggior parte da polveri di carta, ma anche da toner e da sottoprodotti della fusione del toner sulla carta.

Come proteggersi

Vediamo adesso quali sono le pratiche corrette che possono aiutare a difendere la nostra salute nel normale utilizzo di stampanti laser e fotocopiatrici:

  1. In caso di sostituzione della cartuccia del toner attenetevi scrupolosamente alle istruzioni del produttore
  2. Se nell’uso o nella manutenzione ordinaria della stampante pensate di dover venire a contatto con del toner (es. sostituzione della cartuccia o sblocco di un inceppamento della carta) è sempre bene indossare dei guanti e degli indumenti da lavoro adeguati.
  3. Nel caso la vostra pelle venisse a contatto con del toner lavate sempre con abbondante acqua
  4. Per maggiore sicurezza potrebbe essere opportuno proteggere i propri occhi con occhiali di sicurezza
  5. Nel caso di contatto con gli occhi lavare con abbondante acqua e rivolgersi ad un medico
  6. Dotate le vostre stampanti laser e fotocopiatrici di appositi filtri, per proteggervi dalle polveri sottili emesse da questi apparecchi e rendere più salubre l’aria degli ambienti in cui vengono utilizzati.
  7. Installate tali apparecchi su apposite postazioni di stampa evitando di lavorarci nelle immediate vicinanze
  8. Usate il buon senso

Se vuoi sapere come installare un filtro nella stampante laser o fotocopiatrice da un’occhiata a questa guida.

Il Video

Ho scoperto che anche la trasmissione Le Iene di Italia 1 in passato si è occupata di questo argomento, quindi affido al mitico Pelazza il compito di chiarire ulteriormente la questione:

Conclusioni

Stampanti laser e fotocopiatrici sono strumenti ormai indispensabili e comini compagni di lavoro. Non bisogna demonizzarli, ma è utile essere a conoscenza dei rischi che si possono trovare nei luoghi di lavoro o a casa nostra.

Ovviamente maggiore sarà l’esposizione al toner e maggiori saranno i rischi reali per la salute, ma non si è mai abbastanza prudenti.

Le indicazioni sopra riportate sono frutto di esperienza personale e ricerca sul web, quindi mi scuso per eventuali imprecisioni, che vi invito a segnalare attraverso i commenti.

L’articolo ti è piaciuto? Condividilo con chi vuoi attraverso il tuo social network preferito usando la barra a sinistra.

Hai aggiornamenti o precisazioni? Vuoi dire la tua? Condividi con noi la tua esperienza lasciando un commento!