Facebook ha promosso il supporto di Tor per Android

The following two tabs change content below.

Bruno Martino

Sono un Articolista e Copywriter con precedente esperienza legata al campo della scrittura online. Sono versatile e specializzato nel creare testi per diversi campi come notizie, attualità, tecnologia, computer, videogiochi, marketing e politica.

Tor android facebook

Facebook, il famoso social network ideato dal popolare imprenditore e informatico statunitense Mark Zuckerberg, sta cercando di diventare compatibile con moltissime nuove funzioni. Infatti, Facebook ha promosso il supporto di Tor per Android. Questa notizia è stata discussa non solo da magazine specializzati in Informatica, ma anche da molte testate giornalistiche di stampo generalista.

Introduzione a Tor e la sua importanza per la privacy

Tor è il famoso sistema di navigazione anonima sul Web ideato dai programmatori Roger Dingledine e Nick Mathewson. Esso garantisce il massimo livello di anonimato e protezione della privacy dell’utente, mentre si naviga sul Web. Venne lanciato nel lontano 2002 e approdò in principio su Windows e Mac. Il consiglio d’amministrazione di Facebook, fiutando l’importanza di questa innovazione, ha deciso di introdurre il supporto di quest’ultimo all’interno del popolarissimo social network. Grazie a questa innovazione, sarà possibile navigare con il proprio smartphone Android in condizioni di completo anonimato.

Il processo per il supporto di Tor su Facebook

I primi passi per poter integrare Facebook con Tor furono introdotti nella fine del 2014. A breve sarà lanciata una app definitiva per questo social network per garantire al 100% la protezione della propria privacy e una navigazione assolutamente anonima. L’integrazione tra Tor e Facebook è stata addirittura ideata da uno stagista della famosa multinazionale, ovvero Will Shackleton. Quest’ultimo ha anche creato altre utilissime app come per esempio Network Spoofer, DroidPad e Bright Day.

I vantaggi principali di questa scelta

Esistono moltissimi vantaggi derivati dall’integrazione della piattaforma Tor dentro Facebook su Android. Infatti, ciò garantirà la possibilità di nascondere molti dati sensibili legati al proprio account, come la propria collocazione geografica e altre informazioni di contenuto sensibile. Il supporto di Tor su Android verrà garantito da una app chiamata Orbot, che si collegherà direttamente alla rete Tor. Un altro vantaggio di questa soluzione è che garantirà l’anonimato a quegli utenti che risiedono in determinate nazioni, dove Internet è censurato e controllato da vari regimi dittatoriali come in Cina.

L’articolo ti è piaciuto? Condividilo con chi vuoi attraverso il tuo social network preferito usando la barra a sinistra.

Cosa ne pensi? Hai bisogno di aiuto? Condividi con noi la tua esperienza lasciando un commento!