Guida al root di Samsung Galaxy S3 Mini i8190 e i8190N

The following two tabs change content below.
Sono un ragazzo appassionato di tecnologia e di musica e cercherò di condividere con voi la mia passione, almeno la prima citata, attraverso gli articoli che scriverò!

root di Samsung Galaxy s3 Mini i8190

I dispositivi Android sono oramai molto diffusi in tutto il mondo e sono famosi per le tante possibilità di personalizzazione che vengono date agli utenti che lo utilizzano, infatti sono davvero tante le persone che scelgono smartphone o tablet con questo sistema operativo con l’intenzione di personalizzarlo il più possibile secondo i propri gusti. Molte di queste possibilità vengono però sbloccate soltanto ottenendo i permessi di root sul proprio dispositivo e proprio per questo motivo, dopo la guida al root di Samsung Galaxy S3 Mini GT-i8200, vi forniamo questa guida al root di Samsung Galaxy S3 Mini i8190 e i8190N.

Come già detto in altre guide simili la procedura per ottenere i permessi di root si rivela solitamente differente a seconda del dispositivo su cui la si effettua, infatti i permessi di amministratore a cui si cerca di avere accesso con il root vengono nascosti dagli sviluppatori per evitare danni al dispositivo e per ottenerli bisogna trovare dei metodi particolari che possono essere diversi per ogni dispositivo. La procedura che andremo a vedere è pensata specificamente per il root di Samsung Galaxy S3 Mini e non è consigliabile applicarla ad altri dispositivi poiché non si otterrebbe il risultato sperato.

Eseguendo il root sul vostro dispositivo potrete ottenere i permessi di amministratore, attraverso i quali potrete effettuare diverse operazioni non effettuabili senza questi permessi. Siamo però obbligati a dirvi che eseguendo questa procedura si perde l’eventuale garanzia che protegge il vostro dispositivo, inoltre la procedura potrebbe andare a buon fine così come potrebbe generare degli errori più o meno gravi e in alcuni casi il vostro dispositivo potrebbe uscirne irreparabilmente danneggiato. Il consiglio che vi diamo sempre in casi del genere è quello di effettuare un backup di tutti i dati presenti sul vostro dispositivo, così da mettere al sicuro tutti i propri dati; in tal senso di ricordiamo due articoli utili, il primo riguardante un’app per effettuare backup e ripristino degli sms gratuitamente e il secondo riguardante un’app per effettuare backup e ripristino del registro delle chiamate gratis.

Root di Samsung Galaxy S3 Mini i8190 e i8190N: Prima di cominciare

Prima di cominciare con la procedura vera e propria per ottenere i permessi di root sul vostro dispositivo vediamo di cosa dovete essere in possesso.

  • Per prima cosa dovete effettuare il download dei driver relativi al vostro dispositivo sul computer che utilizzerete per la procedura; per farlo vi basterà installare Kies (che potete trovare sul sito ufficiale della samsung) sul vostro computer, aprirlo e collegare il vostro smartphone al computer. Sarà così avviato automaticamente il download dei driver e non appena il dispositivo sarà letto correttamente da Kies avrete scaricato i driver necessari.
  • Dovete attivare la modalità Debug USB sul vostro dispositivo. Potete farlo tramite le opzioni sviluppatore e se non trovate queste opzioni all’interno delle impostazioni niente paura, ora vi diciamo come sbloccarle. Andate in Impostazioni–> Altro–> Info sul dispositivo–> premete 5 volte di fila sulla voce “Versione build” e le opzioni sviluppatore compariranno all’interno delle impostazioni.
  • Dovete avere sul vostro computer il programma Odin che potete scaricare tramite questo link.
  • Dovete scaricare i PDA contenenti tutti i file necessari per effettuare il root. Se siete in possesso di un Samsung Galaxy S3 Mini i8190 allora potete scaricare il PDA tramite questo link; se il dispositivo in vostro possesso è invece un Samsung Galaxy S3 Mini i8190N allora potete scaricare il PDA tramite questo link.

Ora possiamo passare alla procedura vera e propria, ma prima un paio di cose. Innanzitutto ci teniamo a ricordarvi di effettuare un backup di tutti i dati presenti sul vostro dispositivo, inoltre assicuratevi che il vostro smartphone sia carico, infatti è consigliabile avere la batteria carica almeno al 70-80% prima di cominciare. Bene, possiamo passare alla procedura di root.

Disclaimer

Questo articolo è fornito così com’è (“As is”), a scopo puramente informativo e didattico. L’autore e il sito che ospita questo articolo non potranno essere ritenuti responsabili per le conseguenze in termini di danni materiali e responsabilità legali che scaturiranno dall’utilizzo delle informazioni in esso contenute. L’unico responsabile di ogni conseguenza delle tue azioni sei Tu: se continui nella lettura dichiari di aver compreso ed accettare queste condizioni.

Root di Samsung Galaxy S3 Mini i8190 e i8190N: Ecco come fare

Siamo finalmente arrivati alla procedura vera e propria; ecco quindi le istruzioni da seguire passo dopo passo per eseguire il root sul vostro smartphone:

  1. Spegnete il vostro dispositivo ed avviatelo in Download Mode; per farlo dovete premere contemporaneamente il tasto per abbassare il volume ed il tasto home, dopodiché dovrete premere il tasto di accensione.
  2. Vi sarà visualizzata una schermata con un simbolo che vi invita a prestare attenzione; voi premete il tasto per alzare il volume per continuare.
  3. A questo punto potete avviare Odin, il programma di cui abbiamo parlato sopra, e collegare il vostro smartphone al computer tramite il cavo USB.
  4. Attendete fin quando Odin non rileva il dispositivo, dopodiché prendete il PDA scaricato in precedenza e portatelo sul desktop.
  5. Ora andate in Odin, fate click sul tasto con scritto “PDA” e selezionate il file che avete messo sul desktop al punto 4.
  6. A questo punto fate attenzione, dovete (se non è già impostato tutto in questo modo) togliere la spunta alla voce “Re-Partition” e metterla alla voce “Auto Reboot” e alla voce “F. Reset Time”.
  7. Ora premete il tasto “START” e sarà avviata la procedura di flash.
  8. Attendete che il processo giunga al termine; una volta terminato il processo dovrebbe essere mostrata una scritta “PASS” di colore verde che avverte che è andato tutto per il verso giusto. Il dispositivo si riavvierà automaticamente e potrete poi finalmente utilizzarlo.

Nel caso in cui lo smartphone non si riavvii automaticamente al punto 8 dovrete rimuovere la batteria e rimetterla; in questo caso l’accensione potrebbe richiedere un po’ più di tempo del solito. Se la procedura va a buon fine e non viene segnalato nessun errore allora potrete utilizzare tranquillamente il vostro smartphone con i permessi da amministratore. Purtroppo però qualche problema potrebbe sempre presentarsi, vediamo quello che ha più probabilità di verificarsi.

Può capitare che al punto 8 il telefono non voglia riavviarsi in nessun modo e che rimanga bloccato anche per 10 minuti. In questo caso può essere necessario effettuare un hard reset, ecco cosa dovete fare:

  1. Togliete la batteria e rimettetela.
  2. Entrate in modalità recovery, per farlo tenete premuti il tasto per alzare il volume e quello home, premete poi il tasto di accensione.
  3. Utilizzate il tasto per abbassare il volume per evidenziare la voce “Wipe data/factory reset” e utilizzate poi il tasto di accensione per scegliere tale voce.
  4. Ora evidenziate, sempre con il tasto per abbassare il volume, la voce “YES — delete all user data” e sceglietela utilizzando il tasto di accensione.
  5. Verrà avviato un processo di reset del dispositivo. Terminato questo processo tornate al punto 3, ma questa volta selezionate la voce “Wipe cache partition”.
  6. Selezionate quindi la voce “reboot system now”.

Il vostro smartphone sarà riavviato e potrete poi utilizzarlo con tranquillità e avrete sbloccato i permessi da amministratore.

L’articolo ti è piaciuto? Condividilo con chi vuoi attraverso il tuo social network preferito usando la barra a sinistra.

Hai testato altri sistemi o hai apportato delle modifiche? Hai bisogno di aiuto? Condividi con noi la tua esperienza lasciando un commento!