EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Informazioni importanti

Formattare e installare Windows 10 Gratis da zero senza aggiornare prima

The following two tabs change content below.

Gianni M.

Sono da sempre uno smanettone… Ormai non più in erba, ma sempre desideroso di conoscere, scoprire, ogni cosa che abbia a che fare con tecnologia e dintorni.

Formattare_e_installare_Windows_10_Gratis_da_zero_senza_aggiornare_primaSe sei arrivato su questa pagina stai cercando il modo di bypassare l’aggiornamento di Windows 10 per effettuare direttamente un’installazione pulita da zero: formattare il PC da maggiori garanzie di affidabilità e velocità, quindi in questo articolo ti mostrerò come formattare e installare Windows 10 Gratis da zero senza aggiornare prima.

Premessa

In questo articolo non ti mostrerò come craccare Windows 10, ma semplicemente ti spiegherò come fare, in un unico passaggio, ad ottenere la licenza gratis di Windows 10 (ovviamente devi avere i requisiti previsti da Microsoft) ed installare la tua copia di Windows pulita previa formazione del PC.
Infatti, Microsoft ha previsto di regalare Windows 10, per il primo anno dal lancio, a tutti gli utenti che possiedono una copia con regolare licenza di Windows 7 o successivi (ad eccezione delle versioni enterprice e RT), ma esclusivamente sotto forma di aggiornamento (l’aggiornamento gratuito a Windows 10 è possibile fino al 29 Luglio).
Questo significa che se la tua installazione di Windows è instabile, magari perché inizia a mostrare i primi segni del tempo che passa, con conseguenti rallentamenti e crash vari, rischi di rendere meno performante anche la tua installazione aggiornata a Windows 10.
La cosa più ovvia sarebbe installare Windows 10 da zero dopo aver formattato tutto, ma Microsoft non ha previsto nessun modo per farlo direttamente, quindi dovrai aggiornare e quindi, dopo aver ottenuto la licenza, reinstallare da dvd ( potrebbe interessarti la nostra guida su come scaricare gratis il DVD di Windows 10, legalmente o la guida alla procedura standard per ottenere un’installazione pulita di Windows 10).
Questo costa molto tempo, ma grazie alle istruzioni che seguiranno potrai bypassare l’aggiornamento e passare direttamente a formattare Windows.

Disclaimer

Questo articolo è fornito così com’è (“As is”), a scopo puramente informativo e didattico. L’autore e il sito che ospita questo articolo non potranno essere ritenuti responsabili per le conseguenze in termini di danni materiali e responsabilità legali che scaturiranno dall’utilizzo delle informazioni in esso contenute. L’unico responsabile di ogni conseguenza delle tue azioni sei Tu: se continui nella lettura dichiari di aver compreso ed accettare queste condizioni.

Requisiti

I requisiti richiesti per applicare questa guida sono gli stessi che permettono di accedere all’aggiornamento di Windows 10, ovvero:

  • Una copia originale Windows installata dal 7 in poi… Escludendo le versioni Enterprise ed RT.

Procedura

La procedura, in realtà, è molto semplice e consiste nei seguenti passaggi:

  • Scarica la ISO di Windows 10 dai server Microsoft (seguendo il link troverai tutte le informazioni che ti servono)
  • Masterizza la ISO scaricata su DVD (o crea una chiavetta con l’apposito tool Microsoft)
  • Avvia il pc che desideri aggiornare a Windows 10, inserisci il dvd appena masterizzato e spostati nella sua cartella X:\Source, quindi copia e file “gatherosstate.exe
  • Copialo sul desktop e fai doppio click per eseguirlo
  • Verrà creato il fai “GenuineTicket.xml“: copialo su di una chiavetta, su un’altra partizione o sul supporto di memoria che preferisci
  • Verifica di aver effettuato il backup delle cose che eventualmente ti servono: dopo la formattazione non potrai più recuperare nulla
  • Avvia il tuo pc da DVD: per farlo potrebbe essere necessaria la modifica delle impostazioni del BIOS, oppure la selezione manuale del dispositivo da cui effettuare l’avviò (per fare entrambe le cose bisogna premere ripetutamente all’avvio determinati tasti che cambiano da modello a modello: di solito si usa il tasto “Canc” per il bios ed un tasto funzione per selezionare una periferica di avvio alternativa. )
  • Conferma avvio dalla DVD di Windows 10 premendo un tasto qualsiasi
  • Segui la procedura guidata dell’installazione di Windows rimandando sempre e comunque l’inserimento del Product Key di Windows 10 cliccando sulla scritta “Più tardi”. (sarà necessario riavvio, dopo il quale ti verrà richiesto nuovamente Product Key, ma continua imperterrito rimandare)
  • Terminata la procedura di installazione, accedi utilizzando nome utente password che hai scelto, quindi inserisci la chiavetta su cui hai salvato il file “GenuineTicket.xml”, quindi copialo nella cartella C:\ProgramData\Microsoft\Windows\ClipSVC\GenuineTicket (trattandosi di una cartella nascosta puoi incollare direttamente il percorso nella barra degli indirizzi di Esplora Risorse o nella ricerca del menù Start,oppure se preferisci puoi abilitare la visualizzazione dei file nascosti)
  • Riavvia il sistema: se tutto è andato come doveva la copia di Windows 10 risulterà attivata.
  • Puoi verificare l’avvenuta attivazione di Windows 10 da Vai su Start -> Impostazioni -> Aggiornamento e Sicurezza -> Attivazione: la tua copia dovrebbe risultare correttamente attivata, se questo non avviene verifica di essere connesso a Internet e di aver incollato il file “GenuineTicket.xml” nella cartella corretta.
  • Bene, adesso puoi goderti la tua installazione pulita Windows 10!;)
  • Conclusioni

Come si dice: “fatta la legge trovato l’inganno”… Ma in questo caso non c’è danno per nessuno, visto che sempre di aggiornamento si tratta, ma solo un po’ più veloce e stabile.Windows 10, dopo quasi un anno dal rilascio è divenuto molto più maturo e stabile, quindi è vivamente consigliato aggiornare (a maggior ragione se, adesso, puoi farlo da zero formattando l’hard disk). Questo trucchetto è sconosciuto ai più, quindi condividere questo post potrebbe aiutare molti tuoi amici… i miei sono stati entusiasti!;)

L’articolo ti è piaciuto? Condividilo con chi vuoi attraverso il tuo social network preferito usando la barra a sinistra.

Hai testato altri sistemi o hai apportato delle modifiche? Hai bisogno di aiuto? Condividi con noi la tua esperienza lasciando un commento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *