Come Spostare WhatsApp su SD Esterna senza Root

The following two tabs change content below.

Gianni M.

Sono da sempre uno smanettone… Ormai non più in erba, ma sempre desideroso di conoscere, scoprire, ogni cosa che abbia a che fare con tecnologia e dintorni.

Spostare_Whatsapp_su_sd_card_senza_rootSpesso l’app di WhatsApp diventa ingombrante per la memoria del nostro smartphone Android, quindi potremmo avere la necessità di sapere come spostare WhatsApp su SD esterna senza root.
Stando alla f.a.q di WhatsApp non è possibile spostare l’app su SD esterna, invece non è così e vedremo come fare, addirittura senza bisogno di permessi di root sul dispositivo.
Questa guida è applicabile a molti dispositivi Android, ma purtroppo in alcuni casi i produttori mettono delle limitazioni, quindi avrai la necessità dei permessi di root per spostare l’app: se sei sfortunato, potrai farlo comunque usando Titanium Backup o Link2sd.

Disclaimer

Questo articolo è fornito così com’è (“As is”), a scopo puramente informativo e didattico. L’autore e il sito che ospita questo articolo non potranno essere ritenuti responsabili per le conseguenze in termini di danni materiali e responsabilità legali che scaturiranno dall’utilizzo delle informazioni in esso contenute. L’unico responsabile di ogni conseguenza delle tue azioni sei Tu: se continui nella lettura dichiari di aver compreso ed accettare queste condizioni.

Requisiti

Per applicare questa guida ti servirà:

  • Un PC connesso a Internet con Windows (ma con qualche piccola variante puoi applicarla anche su Linux e Mac)
  • Il cavo dati del tuo smartphone (solitamente è fornito in dotazione)

Procedura

La procedura è molto semplice e prevede l’utilizzo di ADB per abilitare la possibilità di spostare le app sulla scheda SD card esterna del tuo smartphone Android. Vediamo in dettaglio come fare:

  1. Vai in Impostazioni -> Opzioni sviluppatore ed abilita l’opzione “Usb Debug”. Se la tua versione di Android è uguale o superiore alla 4.2 dovrai sblocare il menù “Opzioni sviluppatore” tappando 7 volte sul “build number” che trovi nelle “Info sul dipositivo”
  2. Scarica ed estrai in C: l’ultima versione delle SDK di Android da questa pagina (è l’ADT Bundle:il pacchetto completo, quello più grande), facendo attenzione a rinominare la cartella di destinazione in “adt”
  3. Scarica e installa i driver per il tuo dispositivo da qui: puoi installare quelli generici di Google (“Google Driver”), ma se disponibili ti conviene installare quelli specifici per la marca del tuo dispositivo (in base alla marca)
  4. Collega il tuo smartphone al PC (la prima volta verranno installati i driver)
  5. Apri l’applicazione prompt dei comandi
  6. Vai a cartella contenente le SDK digitando il comando “cd\ adt
  7. Ora vai nella cartella contenente l’eseguibile adb.exe digitando il comando “cd sdk\platform-tools
  8. Ora verifichiamo se il tuo cellulare è stato riconosciuto correttamente digitando il comando “adb devices -l“: dovresti visualizzare un output del tipo
    List of devices attached 
    0A3C294805017006       device usb:1-1 product:full_toroplus model:Full_AOSP_on_Toroplus device:toroplus

    se così non è scollega e ricollega lo smartphone oppure reinstalla il driver

  9. Ora digita “adb shell“: verrà aperta una finestra di terminale
  10. Ora abilitiamo la possibilità di spostare le app digitando il comando “pm set-install-location 2” o, in caso di errore, “pm setInstallLocation 2
  11. Scolleghiamo dispositivo, quindi andiamo in Impostazioni -> Gestione applicazioni -> cerchiamo e selezioniamo Whatsapp: se tutto è andato per il verso giusto troverai qualcosa del generespostare_whatsapp_su_sd_memoria_esterna_2
  12. Come avrai notato, adesso è abilitato è selezionabile il pulsante “Sposta in scheda SD” (che nell’immagine sopra è stato colorato in rosso): selezionalo, attendi la fine del processo ed il gioco è fatto! 😉

Conclusioni

Per quanto grande possa essere la memoria del nostro cellulare prima o poi ci andrà stretta, quindi nell’attesa che gli sviluppatori di app come  WhatsApp e Facebook implementino la possibilità di selezionare dove memorizzare i dati ben vengano queste soluzioni.

L’articolo ti è piaciuto? Condividilo con chi vuoi attraverso il tuo social network preferito usando la barra a sinistra.

Hai testato altri sistemi o hai apporto delle modifiche? Hai bisogno di aiuto? Condividi con noi la tua esperienza lasciando un commento!

48 Responses

  1. Davide ha detto:

    Dio ti benedica!

  2. Alex ha detto:

    Faccio tutto ma quando do il comando pm set-install-location 2 mi indica:
    BT INFO: 2.2
    open: Permission denied

    Cosa succede?

  3. Alex ha detto:

    Scusa!!! Ho scollegato il telefono ed ha funzionato!!! GRAZIE!!

  4. Daniele ha detto:

    Ciao, io riesco a fare tutto, ma quando inserisco il comando “pm set-install-location 2” mi da questo messaggio:

    Error: java.lang.securityexception: package android does not belong to 2000

    Cosa ho sbagliato e cosa devo fare per risolvere?

    Grazie.

    • Gianni M. ha detto:

      Ciao Daniele, non sbagli. Alcuni produttori disabilitano questa funzionalità, quindi non puoi applicare questa guida…

      • Daniele ha detto:

        ah, peccato, almeno vuol dire che probabilmente la procedura l’avevo eseguita correttamente 😀

        se può interessarti, ho provato a farlo su un Samsung Galaxy S5 da poco aggiornato ad android Lollipop.

        Ovviamente non ho modo di ottenere lo stesso risultato su questo dispositivo vero?

        Grazie.

        • Gianni M. ha detto:

          Grazie Daniele per il tuo contributo! Se riuscirò a trovare qualche altro sistema sarà pubblicato!;)

  5. Daniele ha detto:

    come installo i driver?

    Li ho scaricati ma poi?

    Senza installarli, e procedendo come da guida, dopo aver scritto “adb devices -l” mi compare questa risposta:

    “adb server is out of date. killing…

    ADB server didn’t ACK

    * failed to start daemon *

    error: unknown host service”

    • Gianni M. ha detto:

      Ciao Daniele, devi installare i driver altrimenti non va… Servono al pc per poter comunicare con il dispositivo. Fammi sapere

  6. massimo ha detto:

    scusami , innanzi tutto complimenti per la guida , ma io ho un problema, non ho capito quale pacchetto sdk devo installare li ho scaricati tutti ma non trovo i file richiesti per il passaggio successivo da prompt

    • Gianni M. ha detto:

      Ciao Massimo, scarica il pacchetto più grande e completo. In sostanza devi installare adb, sul web trovi centinaia di guide sull'argomento… Fammi sapere

  7. Elisabetta ha detto:

    Ciao! Ho un Asus zenfone 5 con android 4.4.2 e volevo spostare, più che tutta l’applicazione, la cartella dei media di whatsapp sulla microSD, ma non è possibile se si vuole che tutti i media ricevuti in seguito vengano salvati lì in automatico. Ho provato a seguire la tua guida e i vari passaggi sono andati tutti a buon fine se non che, alla fine, quando premo su “Sposta su scheda SD” fa vedere che si spostano dei dati, ma di fatto non sposta niente (controllando con il file manager), perchè?

    • Gianni M. ha detto:

      Ciao Elisabetta, l'applicazione di questa guida non ottiene gli stessi risultati su tutti i dispositivi. Quando tu sposti l'app su scheda sd vengono sicuramente spostati i file di installazione di Whatsapp, mentre la cartella Whatsapp non viene spostata, ma dovrebbe esserne creata un'altra sull'sd esterna… Al limite dovresti provare a fare un backup, disinstallare Whatsapp completamente (compresi dati e cache), applicare la procedura, quindi installare Whatsapp e quindi vedere se ti crea la cartella Whatsapp su sd esterna… Fammi sapere

  8. Alessio ha detto:

    Il mio risultato è buono solo per metà. I comandi di shell funzionano tutti senza ritorno di errori e verificato con il comando “pm get-install-location” ma il tasto non appare. Inoltre quando scarico un app dice che la memoria è insufficiente. Ho partizionato una SD 32Gb metà FAT32 e metà EXT4 (provato anche 2 e 3) ma niente da fare. Potrebbe essere un problema di root? Sai darmi qualche dritta?

    • Gianni M. ha detto:

      Ciao Alessio, non ho capito se hai il root o no… Cmq se i comandi vanno tutti a buon fine dovresti riuscire ad abilitare il pulsante… Non viene fuori nessun errore?

  9. daniele ha detto:

    Ottimo!!!

  10. Claudia ha detto:

    ho fatto come descritto. Sembrava tutto ok. Invece al riavvio del telefono, è scomparso whatsapp. Se lo reinstallo segnala che l’applicazione si è bloccata in modo anomalo!! Non so più come fare! Chi mi aiuta, sono disperata!

    • Gianni M. ha detto:

      Ciao Cludia, conveniva evitare di reinstallare, ma ormai è fatta… Ma se vai adesso in gestione applicazioni cosa vedi?

  11. Claudia ha detto:

    Nella lista applicazioni la vedo come com.whatsapp e se provo a spostarla sul telefono mi da errore. Me la fa solo disinstallare e se la reinstallo mi da sempre applicazione bloccata in modo anomalo. Sono disperata!! Non so come ripristinare il mio whatsapp!! Aiutatemi per favore.

    • Gianni M. ha detto:

      Ciao Claudia! Capisco, ma stai calma, vedrai che risolviamo!;) Sei la prima a cui succede, quindi ti dico come proverei io, poi fammi sapere se hai risolto: 1 Rinomina la cartella di Whatsapp (sperando che tu non abbia cancellato le vecchie conversazioni); 2 Disinstalla Whatsapp; 3 Ricollega il telefono al pc e avvia adb 4 Fai tutto come da guida, ma al punto 10 sostituisci “2” con “1” (questo ti permetterà di riportare lo smartphone alla situazione iniziale) 5 Reinstalla Whatsapp e ripristina l’ultimo backup delle conversazioni disponibile nella cartella che hai rinominato … E’ tutto: incrociamo le dita!

  12. raffaele ha detto:

    buondi, io ho un telefono brondi glory (1 versione) con android 4.0.4, come potrei utilizzare tale procedura per spostare whatsapp sulla sd??? grazie

    • Gianni M. ha detto:

      Ciao Raffaele, purtroppo non ho avuto modo di testare questa guida su tutti i dispositivi: se non trovi informazioni in merito al tuo dispositivo nei commenti precedenti non ti resta che provare e vedere se funziona sul tuo dispositivo… e magari condividere con noi il risultato!;) Fammi sapere

  13. Andrea ha detto:

    Ciao,
    ho eseguito correttamente la procedura ed ho spostato whatsapp su sd ma la parte più corposa, ovvero i dati, sono rimasti su memoria interna. Ho letto sopra che hai suggerito di fare un backup e reinstallare l’app, ma suppongo che ciò avverrebbe su scheda interna e siamo punto a capo. Hai qualche idea su come spostare anche i dati?
    Grazie, Andrea.

    • Gianni M. ha detto:

      Dipende dal caso specifico e dal dispositivo: no non sempre gli effetti sono gli stessi perché dipendono dalla configurazione delle partizioni specifica del tuo modello… Senza root non ci sono altre possibilità altrimenti Link2sd o directorybind o ln da terminale sono una sicura soluzione… Fammi sapere

  14. Danilo ha detto:

    Ma cosa devo scaricare nel sito non riesco a trovare niente! Mi è anche venuto un mal di testa! Dimi funziona con gli smartphone con soc MediaTek?

    • Gianni M. ha detto:

      Ciao Danilo, mi spiace per il tuo mal di testa!;) Devi scaricare l'sdk di Android completo (quello più grande). Purtroppop non posso conoscere tutti i modelli su cui funziona, bisogna provare… Fammi sapere

  15. Danilo ha detto:

    Anzi meglio ancora mi fai un video non mi è chiaro il procedimento.

    • Gianni M. ha detto:

      Mi piacerebbe avere il tempo per fare dei video, ma visto che scrivo da solo il 90% degli articoli purtroppo mi risulta impossibile per questioni di tempo, anche se mi piacerebbe molto…

  16. john ha detto:

    Scusa ho un problema con i driver del mio Galaxy Trend Lite perchè sono introvabili e non riesco a scaricare i driver di google

  17. Angelo ha detto:

    Ottima guida, funziona alla grande sul mio LG L70, D320N

    Grazie mille!!!

  18. francesco ha detto:

    Ciao,

    che tu sappia, questa procedura funziona anche per xperia E3?

    Grazie

  19. Daniele V ha detto:

    Ciao Gianni,
    ho provato su Samsung GT-N7000 e funziona, l’ho provato sul S3 mini e su pc tutto bene senza nessun errore ma sul telefono non appare il tasto per spostarlo (non ho il root). Hai qualche dritta da darmi?
    Grazie.

  20. Sergiu ha detto:

    Grazie mille! Avevo gia provato seguendo un altro tutorial ma nessun risultato. Funziona anche per altre app non solo per WhatsApp.
    Per un viaggio più lungo in macchina (due giorni) ho comprato un tablet low cost per tenere tranquillo il bambino durante il viaggio. Quello che l’ho comprato l’anno scorso l’ha distrutto già quindi ho deciso di non spendere tropo visto che non sapevo che fine farà. L’ unica cosa e che non riuscivo ad installare nessuna app e non volevo usare il root. Adesso pero tutto a posto.
    Ancora una volta grazie mille!

  21. Giuseppe ha detto:

    Utile, grazie, ma ce ne vorrà ancora di tempo per annientare e superare il GRANDE MALE OSCURO.

    Con Linux Mint 17.1 KDE non c’è bisogno di andare in nessun sito per preoccuparsi di cercare, scaricare pacchetti più o meno grandi da installare; per poi raggiungere directory e file adb.exe da avviare con relativa opportuna sintassi …

    CON LINUX E’ TUTTO MOLTO PIU’ SEMPLICE (diciamola ogni tanto qualche buona verità):

    – dopo aver aperto il terminale (parlo di UBUNTU o di una sua buona derivata come Linux Mint 17.1 KDE), basterà preventivamente eseguire il comando:

    sudo apt-get install android-tools-adb

    che provvederà AUTOMATICAMENTE a procurare, scaricare ed installare nel sistema ciò che occorre, evitando all’utente qualsiasi tipo di preoccupazione di dubbio o di errore;

    – quindi, senza lasciare il terminale, si potrà eseguire il comando:

    adb devices -l

    per il controllo dell’avvenuto riconoscimemto del telefono, preventivamente collegato alla porta usb, seguito da:

    adb shell

    per ritrovarsi nell’ambiente adatto, da dove poter dare l’ultimo comamdo che concluderà la procedura:

    pm setInstallLocation 2

    (attenzione questo è quello che il sistema accetta correttamente).

    – Un ‘exit’, infine, ci farà uscire dal tool e ci pernetterà di staccare, in tutta tranquillità, il nostro telefono dal computer.

    Questo è quanto bisogna saper fare con Linux. Non trovate anche voi che sia tutto molto più semplice rispetto a quanto bisognerebbe fare con Windows?

    Saluti e comunque complimenti per la soluzione!

    • Gianni M. ha detto:

      Ciao Giuseppe, grazie mille per la tua integrazione che pubblico con molto piacere! Poi da linuxiano ancora di più… A presto

  22. Stefano ha detto:

    Non riesco a seguire il punto 2. della procedura: al link indicato si apre la pagina per scaricare ed installare Android Studio (1,6 GB)… devo scaricarlo ed installarlo ? A me pareva di capire che avrei semplicemente scaricato dei driver (nei quali è presente anche l’eseguibile adb.exe)…