Come Resettare il Mac per la Vendita

The following two tabs change content below.

Carlo Principe

Passione, dedizione e curiosità sono le tre parole chiave che accompagnano la mia vita tecnologica. May the Force be with you!

macapple2Il mercato dei dispositivi elettronici è in continuo fermento, sia perché le uscite di nuovi modelli si susseguono rapidamente sia perché l’utente, diventato nel tempo più “smaliziato”, ha sempre voglia di sperimentare nuovi sistemi operativi, nuove piattaforme, nuove esperienze.

Ci sarà quindi sicuramente capitato di dover predisporre un oggetto alla vendita, ma cosa dovremmo fare nel caso si tratti di un Mac? Come eliminare tutti i nostri dati, tutte le nostre informazioni private? Più precisamente, come resettare il Mac per la vendita? Niente paura, vediamo insieme cosa fare!

  1. Effettuiamo un backup tramite Time Machine

Ricordiamoci sempre che fare un backup è sempre una cosa positiva; stavolta è ancora più importante provvedere visto che dovremo sbarazzarci del dispositivo.

Ciò che dobbiamo fare, quindi, è collegare una periferica di memorizzazione esterna (un hard disk esterno ad esempio), avviare Time Machine e cliccare su “Esegui backup adesso”. Tutti i nostri dati, quindi, saranno al sicuro sulla periferica esterna.

Per ripristinare tutti i dati (impostazioni e configurazioni comprese) ci basterà utilizzare l’Assistente Migrazione di Apple.

Un ulteriore consiglio che vogliamo darvi è quello di creare un backup manuale: conserviamo le cose più importanti (documenti, foto, ecc) in un’ulteriore penna USB.

  1. Rimuoviamo l’autorizzazione di iTunes

Quando acquistiamo del materiale su iTunes, come ad esempio film o musica, questo è protetto da DRM (Digital Rights Management) ed è necessario, quindi, che iTunes autorizzi ogni dispositivo Apple ad accedere a tali contenuti.

In poche parole: se possiedo un computer e un portatile entrambi targati Apple e compro un film su iTunes posso condividere tale filmato su entrambi i dispositivi. Ho quindi due autorizzazioni iTunes.

iTunes può concedere l’autorizzazione a massimo 5 Mac. Dobbiamo quindi rimuoverla così da poterla utilizzare altrove. Per fare ciò dobbiamo aprire iTunes e selezionare “Rimuovi autorizzazione” dal menu “Store”. Per confermare la rimozione dell’autorizzazione dobbiamo inserire il nostro ID Apple e la nostra password.

  1. Rimuoviamo tutti i dati

E’ arrivato il momento della classica e sempre utile formattazione: dobbiamo fare tabula rasa del nostro Mac in modo che i dati non possano più essere acceduti dal futuro proprietario del computer.

Come modalità di formattazione vi suggeriamo due metodi: la “Cancellazione in 7 passaggi” e la “Cancellazione in 35 passaggi”. Le due modalità prevedono rispettivamente 7 e 35 passaggi di cancellazione/scrittura dati; il secondo è ovviamente più efficace ma è molto lento. Crediamo che 7 passaggi siano più che sufficienti.

I passi da seguire sono questi:

  • Riavviamo il Mac e teniamo premuto il tasto ALT
  • Dal menu di avvio, selezioniamo la partizione di ripristino
  • Dal menu Utility OS X, selezioniamo Utility Disco
  • Selezioniamo la partizione denominata “Macintosh HD” oppure la partizione primaria
  • Scegliamo “Inizializza”
  • Facciamo clic su “Opzioni di sicurezza”
  • Facciamo clic su “Cancellazione in 7 passaggi”
  • Clicchiamo su OK
  • Formattiamo il disco cliccando su “Inizializza”
  1. Installiamo da zero OS X

Dopo aver formattato ed eliminato tutti i nostri dati è buona norma consegnare al futuro acquirente un dispositivo pronto all’uso ma, di fatto, nuovo nelle impostazioni e nell’avvio. Ci tocca quindi installare OS X.

Per fare ciò è necessario che il dispositivo sia connesso ad Internet così da sfruttare i server Apple per il setup del sistema operativo. Se non possiamo optare per una connessione allora procuriamoci una penna USB avviabile che contiene al suo interno il sistema operativo OS X.

I passi da seguire, stavolta, sono questi:

  • Riavviamo il Mac e teniamo premuto il tasto ALT
  • Dal menu di avvio, selezioniamo “Reinstalla OS X”
  • Clicchiamo su “Continua”
  • Selezioniamo la partizione “Macintosh HD”
  • Clicchiamo su “Installa” 
  1. Diamo una ripulita ai componenti esterni

Domanda: comprereste mai un Mac con la tastiera sporca? Oppure con il monitor pieno di macchie/ditate? Appunto, mettiamoci allora nei panni del futuro acquirente, dando una pulita a tutte le periferiche del Mac (e al Mac). Utilizziamo un panno morbido, magari con del detergente apposito.

Cerchiamo di non usare panni che lasciano peli e non utilizzare mai un detergente che inzuppi il panno (come leviamo poi l’acqua finita all’interno del Mac o della tastiera?!).

  1. Non dimentichiamo i dettagli!

Se siamo dei “maniaci” degli acquisti tecnologici allora avremo sicuramente messo da parte scatole, sacchetti, istruzioni ed accessori vari inclusi nella confezione originale. Riponiamo tutto come se fosse nuovo. Ricordate sempre che non c’è una seconda occasione per fare una buona impressione!

L’articolo ti è piaciuto? Condividilo con chi vuoi attraverso il tuo social network preferito usando la barra a sinistra.

Hai testato altri sistemi? Hai bisogno di aiuto? Condividi con noi la tua esperienza lasciando un commento!