Come Proteggere Smartphone e Tablet in Spiaggia e Piscina

The following two tabs change content below.

Gianni M.

Sono da sempre uno smanettone… Ormai non più in erba, ma sempre desideroso di conoscere, scoprire, ogni cosa che abbia a che fare con tecnologia e dintorni.

gadgRiuscire a rinunciare al nostro cellulare, tablet o all’ebook reader sotto all’ombrellone non è facile abituati ormai come siamo, ma le nostre vacanze sono piene di insidie per i nostri dispositivi, quindi è meglio sapere come proteggere smartphone e tablet in spiaggia e piscina, ma non solo.
Queste indicazioni sono valide per tutte le apparecchiature elettroniche che siamo soliti portare con noi come: iPhone, iPad, iPod, lettori Mp3, fotocamere digitali, ecc…

Premessa

Prima di iniziare vediamo quali sono i pericoli a cui esponiamo smartphone, tablet e e-book reader sotto l’ombrellone:

  • Sole diretto: può surriscaldare il dispositivo danneggiandolo anche in modo permanente.
  • Acqua: le apparecchiature elettroniche, a meno di eccezioni, non sono impermeabili e l’acqua, compresi schizzi e vapore acqueo, penetrando all’interno possono generare cortocircuiti o ossidazione, con conseguente morte del dispositivo è perdita dei dati.
  • Crema solare: le creme solari, spesso molto untuose, sono accerrime nemiche dei display e feritoie. È inoltre molto difficile da pulire, quindi conviene fare molta attenzione. Come se non bastasse, si combina con la crema solare formando una sorta di “panatura” difficile da pulire senza arrecare graffi e danni in genere.
  • Sale: l’acqua di mare evaporando lascia uno strato di sale più o meno cospicuo, che se abbondante può avere effetti abrasivi in particolare a carico del display. Inoltre l’acqua salata è ancora più ossidante dell’acqua dolce, quindi se questa si infiltrerà in un vostro dispositivo ditegli pure addio.
  • Furti: occhio a dove lasciate telefoni,fotocamere e tablet perché vanno letteralmente “a ruba”!

Mezzi di protezione

Vediamo allora come fare a proteggere smartphone, tablet ed apparecchiature elettroniche più in generale:

  • Assicuratevi di avere le mani ben pulite e asciutte prima dell’utilizzo.
  • Non lascete mai al sole i vostri apparecchi: riponeteli sempre all’ombra, possibilmente in una custodia protettiva.
  • Usate una custodia impermeabile: in commercio ve ne sono di vario tipo, ma vanno benissimo anche quelle generiche ed economiche  tipo le Vojager di Cellular Line che addirittura permettono di usare lo smartphone anche sott’acqua fino a 20 metri! Anche il touchscreen funzionerà senza problemi senza bisogno di dover estrarre lo smartphone dalla custodia. Ovviamente esiste qualcosa del genere anche per i tablet, e-book reader, fotocamere digitali e gli Mp3.
  • Tornare all’analogico: per quanto sia anacronistico l’unico modo che garantisca al 100% l’incolumità dei vostri dispositivi è non portarli al mare o in spiaggia deltutto, o comunque lasciarli ben riposti in una borsa. I libri cartacei sono economici e non saranno inutilizzabili se gli versate sopra dell’acqua o una bevanda… Le fotocamere usa e getta fanno ancora bene il loro lavoro e…  senza Facebook e telefono che squilla forse ci godremo anche di più parenti e amici.

Ma non è finita qui, nella prossima pagina tutti i possibili rimedi per rimettere in sesto i tuoi apparecchi elettronici se qualcosa è andato storto..

Pagina 1 di 212