Come disabilitare i permessi di root temporaneamente

The following two tabs change content below.

Gianni M.

Sono da sempre uno smanettone… Ormai non più in erba, ma sempre desideroso di conoscere, scoprire, ogni cosa che abbia a che fare con tecnologia e dintorni.

Come_disabilitare_i_permessi_di_root_temporaneamenteMolte app, soprattutto quelle streaming di contenuti audio e video a pagamento o quelle bancarie,  effettuano un controllo della presenza i permessi di root abilitati su dispositivi ( anche detto Check Root) prima dell’esecuzione delle stesse: in questo articolo ti mostrerò un piccolo trucco per disabilitare i permessi di root temporaneamente sul tuo dispositivo, in modo da “essere in regola” ed eseguire lo stesso le app di questo genere.


Premessa

I permessi di root, che non sono altro che i permessi di amministratore sui sistemi Unix like, ci rendono padroni del nostro dispositivo e su Android ci permettono di effettuare un sacco di personalizzazioni ed usare delle app che altrimenti non potrebbero funzionare. Ma non sono tutte rose e fiori: si perde la garanzia in primis, ed in secondo luogo alcune app non possono essere eseguite perché vanno a controllare che permessi di root non siano abilitati. Una possibile soluzione semplice ci viene da un’app gratuita che troviamo su Play Store: Superuser.

NB: I permessi di root non possono essere cancellati come per magia dal dispositivo, quindi a seconda di quanto i controlli eseguiti dall’app che vuoi eseguire saranno approfonditi questo metodo potrebbe non funzionare.

Disclaimer

Questo articolo è fornito così com’è (“As is”), a scopo puramente informativo e didattico. L’autore e il sito che ospita questo articolo non potranno essere ritenuti responsabili per le conseguenze in termini di danni materiali e responsabilità legali che scaturiranno dall’utilizzo delle informazioni in esso contenute. L’unico responsabile di ogni conseguenza delle tue azioni sei Tu: se continui nella lettura dichiari di aver compreso ed accettare queste condizioni.

Requisiti

  • Un dispositivo Android con i permessi di root abilitati
  • Una connessione ad internet per scaricare l’app

Procedura

La procedura è molto semplice:

  • Scarichiamo Superuser direttamente dal Play Store
  • Eseguiamo Superuser concediamole i permessi di root
  • Andiamo nel task “info” scorrendo la schermata da sinistra a destra
  • Puntiamo l’opzione “temp root” e il gioco è fatto!2015-09-29 18.49.35
  • Ora apriamo l’app che non vuole avviarsi a causa dei permessi di root abilitati

I permessi di root sono stati disabilitati temporaneamente e lo saranno fino a quando non andremo a togliere la spunta dal opzione “temp root”.

Se vuoi verificare l’esito positivo della procedura puoi usare l’app Root Checker.

Conclusioni

Questo è un metodo molto soft e pratico che spesso riesce toglierci le castagne dal fuoco permettendo di avviare anche le app che eseguono la verifica della presenza dei permessi di root. Sinceramente non riesco a comprendere bene le motivazioni che spingano gli sviluppatori a porre certi limiti su sistemi come Android che sono decisamente più sicuri di altri sistemi, come ad esempio quelli Windows su cui non viene posto alcun vincolo…

L’articolo ti è piaciuto? Condividilo con chi vuoi attraverso il tuo social network preferito usando la barra a sinistra.

Hai testato altri sistemi o hai apportato delle modifiche? Hai bisogno di aiuto? Condividi con noi la tua esperienza lasciando un commento!